La Resistenza italiana > La Resistenza dei militari

La Resistenza dei militari italiani in Jugoslavia

25 Dicembre 2010 — aggiornato il 26 Giugno 2016

Per approfondire:

La divisione Isonzo in Slovenia

Le divisioni più vicine al territorio italiano, come quelle dislocate in Slovenia, cercarono, dopo l'armistizio, di rientrare in patria, ma le marce di interi reparti si concludono spesso nelle strettoie ...

La divisione Bergamo: Spalato (Croazia)

La divisione Bergamo, comandata dal generale Emilio Becuzzi, dopo l'8 settembre permette l'ingresso delle forze partigiane jugoslave nella città di Spalato. La città, sottoposta a duri bombardamenti, viene difesa per ...

Le divisioni Messina e Marche: Dubrovnik (Croazia)

L'area del VI corpo d'armata (Erzegovina e Dalmazia meridionale) è presidiata, all'8 settembre 1943, dalle divisioni Messina e Marche. Il comandante della Messina, il generale Guglielmo Spicacci, dopo aver condotto ...

Le divisioni Emilia, Taurinense e Venezia in Montenegro: la divisione Garibaldi

L'8 settembre 1943, in Montenegro, è dislocato il XIV Corpo d'armata, composto da quattro divisioni, l'Emilia, la Taurinense, la Venezia e la Ferrara. Di queste, solo la Ferrara decide di ...

La Resistenza dei militari italiani a Spalato

A Spalato gli uomini della Divisione Bergamo fecero causa comune con i partigiani jugoslavi. La città venne difesa per giorni dagli attacchi delle colonne motorizzate della divisione SS Prinz Eugen, ...

Altri articoli in questa sezione

Indice generale di Storie della Resistenza italiana